Castell protegge le operazioni di manutenzione sui treni Bombardier

Gli interblocchi personalizzati a chiave bloccata proteggono i lavoratori assicurando l’isolamento della corrente

Castell ha fornito un sistema di sicurezza personalizzato a chiave bloccata all’azienda Bombardier Transportation per proteggere le operazioni di manutenzione per l’alimentazione a terra sui treni ELECTROSTAR . Il sistema di sicurezza viene installato su tutti i treni ELECTROSTAR di Bombardier prodotti per Southern Railways, South Eastern Trains e c2c.

Castell ha fornito un sistema di sicurezza personalizzato a chiave bloccata all’azienda Bombardier Transportation

“Castell fornisce sistemi di sicurezza a chiave bloccata a Bombardier da 15 anni,” ha dichiarato Guy Heywood, responsabile acquisti materie prime presso la Bombardier Transportation. “Abbiamo scelto Castell per questo progetto perché volevamo una soluzione tecnica di alta qualità che rispondesse a esigenze specifiche a un prezzo competitivo.”

Ciascun sistema di sicurezza comprende un interblocco del commutatore di messa a terra del pattino a strisciamento ed un interblocco alla presa di alimentazione a terra, entrambi montati sulla vettura ferroviaria.

Per collegare il cavo di manutenzione per l’alimentazione a terra alla presa di alimentazione sulla vettura, tutti gli interblocchi dei commutatori di messa a terra del pattino a strisciamento devono essere spostati dalla posizione “normale” a quella di “alimentazione a terra”. Mediante quest’azione viene sbloccata una chiave Castell dall’interblocco del commutatore di messa a terra del pattino a strisciamento (la chiave è bloccata quando il commutatore è in posizione “normale”) che è inserita nell’interblocco della presa di alimentazione a terra, assieme a tutte le chiavi degli altri interblocchi dei commutatori di messa a terra del pattino a strisciamento. Il cavo di manutenzione per l’alimentazione a terra può quindi essere inserito. Pertanto, le chiavi non possono essere rimosse finché il cavo non viene scollegato, garantendo la sicurezza dell’operazione.

Comments (0) »

Castell lancia i nuovi interblocchi di accesso ad alta resistenza per proteggere gli operai dell’industria pesante

AI-HD e AIE-HD resistono ai carichi potenzialmente pesanti e agli usi intensi

Castell ha lanciato due interblocchi di accesso ad alta resistenza per l’uso nelle industrie, ad esempio, del trattamento dei rifiuti e del riciclaggio, degli aggregati, dell’acciaio e della lavorazione chimica. I dispositivi di blocco AI-HD e AIE-HD sono stati concepiti per offrire un alto livello di resistenza in presenza di carichi potenzialmente pesanti e in condizioni di uso intenso.

AI-HD e AIE-HD sono stati concepiti per offrire un alto livello di resistenza in presenza di carichi potenzialmente pesanti e in condizioni di uso intenso.

I rischi per la sicurezza del personale in ambienti ostili possono aumentare a causa della forte usura delle componenti delle attrezzature di sicurezza. L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (HSE) del Regno Unito ha recentemente riportato che l’edilizia in particolare, malgrado impieghi solo il cinque per cento della forza lavoro britannica, è ancora responsabile del 31 per cento delle lesioni fatali a carico dei dipendenti e del 10 per cento delle lesioni importanti o specifiche riportate.

Prendendo atto di queste problematiche, Castell ha cercato di sviluppare i suoi interblocchi di accesso ad alta resistenza AI e AIE affinché i nuovi prodotti possano adattarsi meglio ai cicli operativi quotidiani tipici dell’industria pesante.

I dispositivi di blocco AI-HD e AIE-HD sono in grado di offrire ottime prestazioni per diversi anni negli ambienti più ostili. I prodotti si servono di un meccanismo di supporto ad alta resistenza in acciaio inox, ideato per resistere a un carico fino a 1,5 volte più pesante degli attuali interblocchi di accesso, rafforzando l’azione di bloccaggio. Il design offre anche una protezione supplementare per le applicazioni con alti livelli di vibrazione, come le impastatrici e le trinciatrici.

Elisa Hunt, direttrice del marketing di Castell, ha dichiarato: “Castell è sempre stato sinonimo di prodotti altamente prestanti negli ambienti ostili e la nuova gamma di accesso ad alta resistenza porta questa filosofia a un livello superiore. I riscontri dei nostri clienti che operano nelle industrie dell’impasto del cemento, del carico di autocisterne e del trattamento dei rifiuti e del riciclaggio ci hanno permesso di sviluppare un prodotto in grado di offrire nuovi livelli di sicurezza.”

Castell Safety International protegge il personale, i beni e l’ambiente in tutto il mondo nei settori dell’energia, dell’industria, della fabbricazione e dei trasporti. I prodotti Castell sono concepiti per funzionare negli ambienti più ostili, offrendo soluzioni sicure ed efficaci.

Comments (0) »

Castell lancia il nuovo dispositivo di blocco a molla

KSP è più efficace dei tradizionali dispositivi di blocco a perno

Castell ha lanciato KSP, un nuovo dispositivo di blocco a molla con un’efficacia maggiore rispetto ai tradizionali dispositivi di blocco a perno.

KSP(no-logo)

KSP è la versione a molla del dispositivo di blocco K di Castell e si serve di una molla  interna per estendere automaticamente il perno di blocco alla sua massima lunghezza nel momento in cui le circostanze lo consentono. Il dispositivo di blocco meccanico si aziona con una chiave ed è ideale per il bloccaggio in tutta sicurezza di meccanismi di attuazione semplici.

KSP è generalmente adoperato all’inizio di un procedimento industriale, bloccando una chiave nel momento in cui l’impianto è in funzione. Quando l’impianto è in modalità di sicurezza e l’apertura nel meccanismo di attuazione è segnalata, il perno a molla si estende automaticamente e resta bloccato nella posizione corretta. Questo metodo rappresenta un vantaggio rispetto ai tradizionali bloccaggi a perno poiché l’operazione si verifica immediatamente senza richiedere l’intervento di un operatore.

Quando l’impianto è in modalità di sicurezza, la chiave viene rilasciata e può essere utilizzata per accedere o dare inizio a un altro procedimento. Solo dopo aver inserito e girato la chiave per far rientrare il perno sarà nuovamente possibile azionare la leva di comando.

Paul Marks, direttore tecnico di Castell, ha dichiarato: “La nostra gamma di prodotti già includeva un dispositivo di blocco a molla e abbiamo capito che questo dispositivo poteva apportare notevoli vantaggi ai nostri clienti in altri ambiti. Riteniamo che KSP sia un’aggiunta importante alla nostra gamma esistente di dispositivi di blocco a perno K.”

Comments (0) »

Castell migliora i tempi di consegna e il livello di sicurezza con il nuovo interblocco per gruppi di continuità (UPS)

L’interblocco multi-tensione a solenoide KSUPS+ salvaguarda i sistemi di alimentazione ininterrotta

Castell, azienda specializzata nella sicurezza industriale che quest’anno festeggia i 90 anni, ha lanciato il nuovo interblocco multi-tensione principalmente concepito per l’uso sui sistemi di alimentazione ininterrotta (UPS). Il KSUPS+ è un interblocco a solenoide con chiave a sblocco che permette l’accesso a un gruppo di continuità soltanto nel momento in cui è in condizioni di totale sicurezza.

KSUPS(final)

Il design del KSUPS+ presenta una serie di miglioramenti innovativi, tra cui un ingresso multi-tensione. L’ampia portata delle tensioni d’ingresso permette di sostituire gli otto dispositivi utilizzati precedentemente con un unico dispositivo; la tensione di ingresso del KSUPS+ ha una portata da 24 V AC o DC a 220 V AC o DC.

Essendo un dispositivo di sicurezza, l’integrità del KSUPS+ è essenziale. Il monitoraggio a solenoide migliora le prestazioni di sicurezza del KSUPS+, garantendo un livello di protezione più elevato per il personale che lavora con i gruppi di continuità.

Castell ha inoltre riveduto l’estetica del KSUPS+. Ciò non solo migliora l’aspetto dei quadri di commutazione, ma aumenta anche l’efficacia operativa e fornisce un’indicazione chiara della posizione in cui è localizzata una componente di sicurezza su un pannello. Soprattutto, il KSUPS+ mantiene le stesse dimensioni di montaggio dell’unità precedente e può essere quindi adattato ai sistemi esistenti.

L’inserimento e la rotazione della chiave fanno azionare i contatti degli interruttori a quattro poli e il sistema si attiva. La chiave rimane incastrata e può essere liberata soltanto quando il dispositivo riceve un segnale e il solenoide è energizzato. La rimozione della chiave fa spostare i contatti su “spento” e la chiave può quindi essere utilizzata per aprire l’interblocco di accesso.

La semplicità è stato il concetto d’ispirazione per il design del nuovo KSUPS+, ha spiegato Paul Marks, direttore per lo sviluppo dei nuovi prodotti Castell. “La scelta del vecchio KSUPS richiedeva da parte dei clienti un preventivo accertamento della tensione del segnale del solenoide. Ciò causava frequenti ritardi nelle ordinazioni ed errori di selezione. La rimozione di questi problemi è stata una priorità per lo sviluppo del nuovo KSUPS+. La soluzione che abbiamo fornito è la multi-tensione. Con il monitoraggio a solenoide che offre un livello di sicurezza più elevato e l’aspetto migliorato dell’unità, siamo sicuri che il KSUPS+ diventerà un prodotto di successo.”

1 Comment »

Le nuove schede tecniche semplificano la selezione dei prodotti e riducono i tempi di elaborazione degli ordini

La grande raccolta di informazioni permette ai clienti di selezionare più accuratamente i prodotti

Castell Safety International Ltd, specialista nella sicurezza industriale, ha aggiornato le schede tecniche dei prodotti affinché i clienti possano completare le ordinazioni in modo più rapido ed efficiente.

Data-sheets(Frame-shadow)

La serie completa e riveduta di schede tecniche illustra in un formato coerente il funzionamento, l’uso, l’installazione, i dati tecnici, i disegni, le note di applicazione e le informazioni relative alle ordinazioni dei prodotti. I clienti ora possono selezionare e ordinare i prodotti in maniera più accurata, minimizzando i fraintendimenti e riducendo notevolmente i tempi di elaborazione degli ordini.

Le schede tecniche possono essere scaricate nella sezione del sito web Castell al seguente indirizzo: http://www.castell.com/en/downloads

“La creazione di una nuova serie di schede tecniche per la nostra gamma di prodotti rappresenta un passo importante verso l’ottimizzazione della comunicazione con i clienti”, ha dichiarato David Hughes, direttore vendite e marketing di Castell. “L’accesso completo alle specifiche tecniche permetterà una selezione più efficace dei prodotti e, in ultima istanza, offrirà delle soluzioni più sicure ai nostri clienti.”

Comments (0) »

css.php